AGORASTREA MANIFESTO

ADVANCED SEARCH / RICERCA AVANZATA


THANK YOU, BOSS! - MERCI PATRON! DOCUMENTARY - AUDIO FRANCAISE - SUBTITLES FRANCAISE

61

0

About

oseido

By: oseido

Date Uploaded: 05/03/2017

Tags: THANK YOU   BOSS!   MERCI PATRON!   DOCUMENTARY - AUDIO FRANCAISE - SUBTITLES FRANCAISE  

THANK YOU, BOSS! - MERCI PATRON! DOCUMENTARY - AUDIO FRANCAISE - SUBTITLES FRANCAISE -------------------------------- Regia: François Ruffin Cast: François Ruffin, Bernard Arnault, Jocelyne Klur, Serge Klur Genere: Documentario, Colore Durata: 83 minuti Produzione: Francia, Belgio 2016 Distribuzione: Wanted Data di uscita: 1 Maggio 2017 Merci Patron! poster"Merci Patron!" film documentario di François Ruffin in un racconto tra il satirico e il politico mette in scena gli eventi accaduti in Francia, dopo la delocalizzazione di alcune fabbriche del gruppo LVMH. -------------------------------- A fondo pagina troverete il file dei sottotitoli in FRANCESE. Chi fosse interessato alla loro traduzione in Inglese/Italiano/Spagnolo/Tedesco/ o altra lingua si faccia avanti nei commenti, o contattandoci attraverso la sezione "Contact" -------------------------------- The documentary that Dior doesn’t want you to see, winner of the Cesar Award to Best Documentary 2016 François Ruffin has a mission. He wants to restore dialogue between Bernard Arnault, CEO of the luxury goods conglomerate LVMH, and the workers he laid off over the years as jobs were outsourced to foreign labourers. In northern France, Ruffin meets Serge and Jocelyne Klur, former employees of the Kenzo costume factory, which was relocated to Poland under Arnault’s orders. Finding out that the Klurs live in abject poverty and that their debts are accumulating, Ruffin decides to help them with a plan worthy of a twisted Robin Hood. Documentary Language: French, Spanish and Catalan Subtitles: Spanish, Catalan and Euskera Format: 16/9 Duration: 84 mins. + extras Extras: trailer + “Misión Amancio” Rating: for all audiences 2016 | Spain | PAL | Color | Zone 0 ----------------------------------- Proprietario del LVMH e fautore di questa scelta è Bernard Arnault, l'uomo più ricco di Francia. Fanno parte del megagruppo di beni di lusso aziende come: Fendi, Louis Vuitton, Bulgari, Givenchy e molte altre. Arnault decide nel 2013 di chiedere la cittadinanza belga considerando forse le tensioni e i malumori che sarebbero scaturiti in Francia tra i suoi operai, dopo la delocalizzazione in Bulgaria di numerose fabbriche. In quello stesso anno comincia il lavoro di Ruffin che decide di filmare e intervistare molti degli ex operai licenziati in tronco. Conosce così Jocelyn Klur e Serge Klur una coppia di coniugi disoccupati ed ex dipendenti di Arnault. La coppia rischia di perdere la casa, il sussidio statale di 400 euro mensili non basta a permettergli di vivere e pagare i debiti. A quel punto Ruffin si finge figlio dei coniugi e manda una lettera ricatto ai segretari di Arnault, che allarmati dalla possibilità che si generi uno scandalo proprio a ridosso di un evento mondano importante per il gruppo LVMH mandano un loro rappresentante a casa dei Klur. Tutta la scena viene ripresa da una telecamera nascosta di Ruffin che diventa il vero momento clou dello spettacolo. Infatti il rappresentante di Bernard Arnault offre un compenso mensile alla coppia in cambio del loro silenzio, non solo gli promette anche un contratto di lavoro presso un supermercato del noto marchio Carrefour, appartenente allo stesso gruppo. Una proposta alla quale i coniugi Klur sapranno come rispondere. Merci Patron!: usare la finzione per ricercare la verità François Ruffin è innanzitutto un giornalista e attivista, direttore di Fakir, bimestrale satirico che lui stesso ha fondato nel 1999 ad Amiens. Con lo stesso stile satirico lo vediamo destreggiarsi come protagonista, oltre che regista, nel documentario "Merci Patron!" che fa da manifesto delle moltissime proteste contro la Loi Travail, voluta e approvata dal ministro francese del lavoro. A farne le spese sono gli operai di fabbriche e aziende nel pubblico e nel privato. La storia che racconta Ruffin in "Merci Patron!" fa solo da esempio nel mostrare una realtà piena di leggi sbagliate e di interessi e bisogni dei lavoratori dimenticati. Il cineasta entrando in scena e fingendosi figlio della coppia di ex operai ai fini della narrazione documentaristica ricalca gli stratagemmi usati già dal regista di documentari famoso negli Stati Uniti, Michael Moore. Egli, realizzando documentari come "Bowling at Columbine", mostra l'altra faccia dell'America e della loro estrema facilità di accesso alle armi da fuoco. Ruffin dà un tocco comico tutto francese al suo film, come si nota quando indossa la sua maglietta con su scritto "I love Bernard" e si promuove paladino della riconciliazione tra il magnate e gli operai licenziati. Regala così agli spettatori un'opera dalla facile risata, ma che offre in modo più che esplicito molti spunti di riflessione sulla condizione degli operai e sullo stato delle leggi per il lavoro, eventi che non riguardano purtroppo solo la Francia. --------------------------- SRC http://onetorrents.com/telecharger-torrent-1922100.html# https://1fichier.com/?wfwg5gunt0 http://www.filmtv.it/film/140280/merci-patron/ http://www.ecodelcinema.com/merci-patron-trama-trailer.htm http://en.labournet.tv/video/6995/thank-you-boss-merci-patron http://compacto.coop/en/shop/merci-patron/ https://ytssubtitles.com/merci-patron/tt5326448/557044 https://gotranscript.com/subtitle-converter Merci Patron.2016.FRENCH.DVDRip.XVid.AC3 (1.5 GB)

Share

Share

Add To

You must login to add videos to your playlists.

Comments (1)

or Register to post comments.

oseido 05/03/2017

THANK YOU, BOSS! - MERCI PATRON! DOCUMENTARY - AUDIO FRANCAISE - SUBTITLES FRANCAISE

THANK YOU, BOSS! - MERCI PATRON! DOCUMENTARY - AUDIO FRANCAISE - SUBTITLES FRANCAISE

--------------------------------
Regia: François Ruffin
Cast: François Ruffin, Bernard Arnault, Jocelyne Klur, Serge Klur
Genere: Documentario, Colore
Durata: 83 minuti
Produzione: Francia, Belgio 2016
Distribuzione: Wanted
Data di uscita: 1 Maggio 2017
Merci Patron! poster"Merci Patron!" film documentario di François Ruffin in un racconto tra il satirico e il politico mette in scena gli eventi accaduti in Francia, dopo la delocalizzazione di alcune fabbriche del gruppo LVMH.
--------------------------------
File dei sottotitoli in FRANCESE.

http://agorastrea.dyndns.info/cc-content/uploads/h264/merci-patron-sottotitoli-francese.srt

Chi fosse interessato alla loro traduzione in Inglese/Italiano/Spagnolo/Tedesco/ o altra lingua si faccia avanti nei commenti, o contattandoci attraverso la sezione "Contact"
--------------------------------

The documentary that Dior doesn’t want you to see, winner of the Cesar Award to Best Documentary 2016

François Ruffin has a mission. He wants to restore dialogue between Bernard Arnault, CEO of the luxury goods conglomerate LVMH, and the workers he laid off over the years as jobs were outsourced to foreign labourers.

In northern France, Ruffin meets Serge and Jocelyne Klur, former employees of the Kenzo costume factory, which was relocated to Poland under Arnault’s orders. Finding out that the Klurs live in abject poverty and that their debts are accumulating, Ruffin decides to help them with a plan worthy of a twisted Robin Hood.

Documentary
Language: French, Spanish and Catalan
Subtitles: Spanish, Catalan and Euskera
Format: 16/9
Duration: 84 mins. + extras
Extras: trailer + “Misión Amancio”
Rating: for all audiences
2016 | Spain | PAL | Color | Zone 0

-----------------------------------
"Merci Patron!" film documentario di François Ruffin in un racconto tra il satirico e il politico mette in scena gli eventi accaduti in Francia, dopo la delocalizzazione di alcune fabbriche del gruppo LVMH.

Proprietario del LVMH e fautore di questa scelta è Bernard Arnault, l'uomo più ricco di Francia. Fanno parte del megagruppo di beni di lusso aziende come: Fendi, Louis Vuitton, Bulgari, Givenchy e molte altre. Arnault decide nel 2013 di chiedere la cittadinanza belga considerando forse le tensioni e i malumori che sarebbero scaturiti in Francia tra i suoi operai, dopo la delocalizzazione in Bulgaria di numerose fabbriche. In quello stesso anno comincia il lavoro di Ruffin che decide di filmare e intervistare molti degli ex operai licenziati in tronco.

Conosce così Jocelyn Klur e Serge Klur una coppia di coniugi disoccupati ed ex dipendenti di Arnault. La coppia rischia di perdere la casa, il sussidio statale di 400 euro mensili non basta a permettergli di vivere e pagare i debiti. A quel punto Ruffin si finge figlio dei coniugi e manda una lettera ricatto ai segretari di Arnault, che allarmati dalla possibilità che si generi uno scandalo proprio a ridosso di un evento mondano importante per il gruppo LVMH mandano un loro rappresentante a casa dei Klur.

Tutta la scena viene ripresa da una telecamera nascosta di Ruffin che diventa il vero momento clou dello spettacolo. Infatti il rappresentante di Bernard Arnault offre un compenso mensile alla coppia in cambio del loro silenzio, non solo gli promette anche un contratto di lavoro presso un supermercato del noto marchio Carrefour, appartenente allo stesso gruppo. Una proposta alla quale i coniugi Klur sapranno come rispondere.

Merci Patron!: usare la finzione per ricercare la verità
François Ruffin è innanzitutto un giornalista e attivista, direttore di Fakir, bimestrale satirico che lui stesso ha fondato nel 1999 ad Amiens. Con lo stesso stile satirico lo vediamo destreggiarsi come protagonista, oltre che regista, nel documentario "Merci Patron!" che fa da manifesto delle moltissime proteste contro la Loi Travail, voluta e approvata dal ministro francese del lavoro. A farne le spese sono gli operai di fabbriche e aziende nel pubblico e nel privato.

La storia che racconta Ruffin in "Merci Patron!" fa solo da esempio nel mostrare una realtà piena di leggi sbagliate e di interessi e bisogni dei lavoratori dimenticati. Il cineasta entrando in scena e fingendosi figlio della coppia di ex operai ai fini della narrazione documentaristica ricalca gli stratagemmi usati già dal regista di documentari famoso negli Stati Uniti, Michael Moore. Egli, realizzando documentari come "Bowling at Columbine", mostra l'altra faccia dell'America e della loro estrema facilità di accesso alle armi da fuoco.

Ruffin dà un tocco comico tutto francese al suo film, come si nota quando indossa la sua maglietta con su scritto "I love Bernard" e si promuove paladino della riconciliazione tra il magnate e gli operai licenziati. Regala così agli spettatori un'opera dalla facile risata, ma che offre in modo più che esplicito molti spunti di riflessione sulla condizione degli operai e sullo stato delle leggi per il lavoro, eventi che non riguardano purtroppo solo la Francia.

---------------------------

Il regista, giornalista e documentarista François Ruffin racconta gli eventi accaduti in Francia dopo la delocalizzazione di alcune fabbriche del gruppo LVMH, leader mondiale nel settore del lusso.

Il documentario Merci Patron di François Ruffin, giornalista e regista documentarista, il più visto in Francia nel 2016, con oltre mezzo milione di spettatori, esce al cinema in Italia, dal 1 maggio, distribuito da Wanted Cinema.

Il documentario è un racconto politico e satirico sugli eventi accaduti in Francia dal 2013, dopo la delocalizzazione di alcune fabbriche del gruppo LVMH, leader mondiale nel settore del lusso. Proprietario del LVMH e fautore di questa scelta è Bernard Arnault, l’uomo più ricco di Francia. Di LVMH fanno parte aziende come Fendi, Louis Vuitton, Bulgari, Givenchy.

Ruffin comincia a filmare nel 2013, quando Arnault, chiede la nazionalità belga “considerando forse le tensioni e i malumori che sarebbero scaturiti in Francia tra i suoi operai, dopo la delocalizzazione in Bulgaria di numerose fabbriche” Tra i momenti clou del documentario quando Ruffin si finge il figlio di Jocelyn Klur e Serge Klur una coppia di coniugi disoccupati ed ex dipendenti di Arnault.

---------------------------

SRC
http://onetorrents.com/telecharger-torrent-1922100.html#
https://1fichier.com/?wfwg5gunt0
http://www.filmtv.it/film/140280/merci-patron/
http://www.ecodelcinema.com/merci-patron-trama-trailer.htm
http://en.labournet.tv/video/6995/thank-you-boss-merci-patron
http://compacto.coop/en/shop/merci-patron/
https://ytssubtitles.com/merci-patron/tt5326448/557044
https://gotranscript.com/subtitle-converter
Merci Patron.2016.FRENCH.DVDRip.XVid.AC3 (1.5 GB)

AGORASTREA

RACCOLTA FONDI 2017 TERMINATA. OBIETTIVO RAGGIUNTO. 15/GENNAIO/2017"..

RACCOLTA FONDI 2016/2017 TERMINATA POSITIVAMENTE
PER DETTAGLI E STORICO DONATORI ACCEDERE QUI. (REGISTRAZIONE RICHIESTA)

ADVANCED SEARCH / RICERCA AVANZATA


(CANALE AGORASTREA DI P. BARNARD) QUI .CANALE AGORASTREA DI P. BARNARD


SUPPORTA AGORASTREA CON UNA DONAZIONE IN BITCOIN A QUESTO INDIRIZZO

1BwWKDMAFypQw8AvRgfyRrN3wQezWjtxia

BITCOIN DONATION ADDRESS

1BwWKDMAFypQw8AvRgfyRrN3wQezWjtxia

QUESTO SITO VIVE ESCLUSIVAMENTE GRAZIE AD UNA RACCOLTA FONDI ANNUALE.

OGNI ANNO, A GENNAIO, DEVONO ESSERE RACCOLTI BITCOIN PARI LA CIFRA DI 1200 EURO PER PAGARE IL SERVER DI AGORASTREA.

POTETE EFFETTUARE UNA DONAZIONE SEGUENDO LE ISTRUZIONI CHE TROVERETE CLICCANDO QUI.

POTETE CONTROLLARE IN TEMPO REALE IL SALDO (Current Balance) E LO STORICO TRANSAZIONI DEL PORTAFOGLIO (WALLET) IN BITCOIN DI "AGORASTREA" CLICCANDO QUI.

SE AVETE DUBBI O DOMANDE DA FARE RIMANIAMO A DISPOSIZIONE QUI .
DONAZIONE AGORASTREA


POSIZIONI DI BARNARD SULLE DONAZIONI

AUDIO CONFERENZA

SOCIAL NETWORK

SITI CONSIGLIATI


PAOLOBARNARD.INFO
MOTORE DI RICERCA "DUCKDUCKGO"

"NON ERAVAMO I PIIGS. TORNEREMO ITALIA." - PROGRAMMA ME-MMTDI SALVEZZA ECONOMICA PER IL PAESE

DOWNLOAD PDF

SCARICA I CONTENUTI DI AGORASTREA

ESTENSIONE PER FIREFOX
ESTENSIONE PER CHROME

BLOCCA LE PUBBLICITA' SU INTERNET

EVITA DI VISUALIZZARE LE PUBBLICITA' SU SITI CHE NON SE LO MERITANO. UTILIZZA "ADBLOCKPLUS"

(CANALE AGORASTREA DI P. BARNARD) QUI .CANALE AGORASTREA DI P. BARNARD